00 2/20/2007 4:45 PM
Legame ormoni-neuropatie periferiche
da:
www.tesionline.it/default/tesi.asp?idt=1103

Effetti di alcuni steroidi ormonali sulle cellule gliali e sulle proteine specifiche della mielina.Numerose osservazioni compiute negli ultimi anni dimostrano che le cellule gliali, fino ad ora considerate come puri elementi di sostegno dei neuroni, possono esercitare funzioni molto importanti nel controllo della morfologia e dell’attività della componente neuronale. In particolare, le cellule gliali possono modulare l’attività sinaptica (LoPachin and Aschner ‘93), e sono in grado di rilasciare una grande varietà di principi attivi, come fattori di crescita, interleuchine, aminoacidi neuroeccitatori, l'acido g-amminobutirrico (GABA), i peptidi oppioidi, molti altri neuropeptidi e anche gli ormoni steroidei (Barres ‘91, Gadient et al. ‘90, LoPachin and Aschner ‘93, Sawada et al. ‘89). Per quanto riguarda gli ormoni steroidei, si è osservato che queste cellule, non solo rappresentano una loro struttura bersaglio, in quanto possiedono numerose classi di recettori per gli steroidi, ma possono anche sintetizzare alcuni ormoni steroidei o i loro precursori (per esempio progesterone e pregnenolone). Sulla base di queste osservazioni, uno degli scopi del lavoro sperimentale che verrà descritto in questa tesi è stato quello di mettere in evidenza se alcune classi di ormoni steroidei potessero influenzare qualche parametro morfo-funzionale delle cellule gliali del sistema nervoso centrale. Inoltre, poichè è stato ampiamente dimostrato nel nostro laboratorio che, in molti casi, gli ormoni steroidei non agiscono direttamente, ma necessitano una trasformazione enzimatica in quelli che vengono definiti i loro “metaboliti attivi”, particolare rilievo è stato dato allo studio degli effetti esplicati dai diversi metaboliti degli ormoni steroidei. La seconda parte del nostro studio è poi stata dedicata all'analisi degli effetti svolti da diversi ormoni steroidei e dai loro metaboliti, a livello della mielina del sistema nervoso periferico e delle cellule di Schwann, che sono le cellule che provvedono alla mielinizzazione dei nervi periferici. I risultati riportati in questa tesi indicano che gli steroidi ormonali sono in grado di partecipare al controllo dell’espressione genica di alcune importanti proteine markers delle cellule gliali, sia a livello del SNC (GFAP, MBP) che a livello del SNP (Po, PMP22 e MBP). I risultati del nostro lavoro permettono di compiere un ulteriore passo in avanti nella comprensione dei meccanismi che controllano la funzionalità delle cellule del compartimento gliale, che, come è già stato precedentemente ricordato, solo negli ultimi decenni sono state considerate un importante complemento della componente neuronale. Un aspetto che è emerso dalle nostre osservazioni è che, in numerosi casi, l'attività degli ormoni steroidei debba essere ascritta non agli steroidi nella loro forma nativa, per esempio progesterone, testosterone, ecc., ma ai loro metaboliti. Questo risulta particolarmente evidente, per esempio, nel caso dell'effetto del DHP e del DHDOC sull'espressione genica del GFAP negli astrociti di tipo I; oppure, nel caso del DHDOC sui livelli di messaggero dell'MBP negli oligodendrociti; oppure, nel caso dell'effetto del DHP sull'espressione genica della proteina Po presente nelle cellule di Schwann. Un altro aspetto che è emerso dalle nostre osservazioni, e che merita di essere sottolineato, è che, in alcuni casi, l'effetto dei metaboliti steroidei non sembra essere imputabile ad un interazione con i classici recettori steroidei intracellulari ma si svolge invece tramite la modulazione del recettore GABAA. Questo risulta evidente, per esempio, nel caso dell'effetto del THP sull'espressione genica della proteina PMP22 presente a livello delle cellule di Schwann e nel nervo sciatico.

e ancora:
www.premiosapio.it/sito/2003/pagine/vincitori2004.php

Articolo Segnalato da Giulia

__________________________________________________

Tutte le informazioni presenti all'interno del forum sono articoli trovati in rete o frutto di esperienze personali maturate dalle pazienti durante gli anni di malattia
Il forum ha scopo informativo e pertanto non siamo responsabili dell'uso delle informazioni.
Consigliamo sempre di chiedere informazioni al proprio medico curante e di non assumere farmaci senza consenso medico.


IL MIO LIBRO SULLA C.I.
http://www.amazon.it/ali-della-farfalla-inferno-piedi/dp/6050394563/ref=sr_1_2